Fotografo d’Architettura

Fotografo d’architettura

La fotografia d’architettura per quanto mi riguarda è l’interpretazione dello spazio, capire il principio con cui un edificio è stato costruito ed arredato, un modo per valorizzare la costruzione e comunicarne la sua bellezza, dedicandogli del tempo per capire come questa creazione si relaziona con la luce valorizzandone gli aspetti cromatici sia delle luci che delle ombre, il tempo e la calama sono dunque la chiave per ottenere delle foto comunicative e rappresentative. 

Non definirei la fotografia d’architettura come una specializzazione delle fotografia stessa, ma un settore a sè; il fotografo d’architettura che ama questa fotografia è perchè ha smepre amato le forme geometriche in genere, pattern e schemi grafici rappresentabili con ordine e simmetria, insomma, tutto quello che grafico, schematico e reso al minimo. 

Come fotografo d’architettura amo ritrarre edifici moderni, sono una amante d’ambienti poco arredati, del legno, delle forme geometriche ben definite e grandi vetrate, potrei definirmi un amante dell’essenziale.

Nelle sessioni di scatto mi piace la luce nei momenti del crepusco, la cosidetta twilight, normalmente si riesce a trovare un ecquilibrio magico nella luce presente all’interno e all’esterno, vedere le forme, l’illuminazione scelta, le ombre e il panorama con la stessa gradazione cromatica.

Metodo di lavoro:

se possibile utilizzo la luce naturale, ma sono un amante del flash, spesso accompagna la luce delle mie foto, cercado di renderlo il più nature ed invisibile possibile

il mio lavoro non si ferma solo nel fotografare, ma mi occupo anche di organizzare gli arredi per realizzare delle foto che siano comunicative e ordinate, quindi per ogni foto vado a modificare la posizione degli oggetti o arredi (se possibile) 

come già detto il tempo è la calma sono elementi essenziali, dunque i tempi di scatto sono abbastanza dilatati per avere tutto in ordine.

 

Alcuni clienti